Ecofont: aumentare la consapevolezza ambientale

Stampa

logo ecofontLe stampe che facciamo per il nostro 'uso quotidiano' non usano solo carta, ma anche inchiostro. Secondo SPRANQ Creative Communications (Utrecht, Paesi Bassi), le tue cartucce d'inchiostro (o toner) potrebbe durare più a lungo. SPRANQ da un'idea di Colin Willems, ha quindi sviluppato un nuovo carattere: l'Ecofont.


"Dopo la gruviera olandese, ora c'è anche un font olandese con i buchi." Le idee brillanti sono spesso semplici: quanto di una lettera può essere rimosso, pur mantenendo la sua leggibilità?
Dopo lunghi test con tutti i tipi di forme, i migliori risultati sono stati ottenuti utilizzando piccoli cerchi.
Il risparmio stimato derivato dall'uso di Ecofont (20%) si basa sulla ricerca di un software che ha paragonato la superficie nera media dei caratteri di Ecofont rispetto a quelli del font sorgente Bitstream Vera.


L'effettivo risparmio dipende inoltre da due fattori:

  • L'incremento del valore tonale (TVI) provoca una diminuzione del risparmio.
    In breve: più piccola è la dimensione del font, minore sarà il risparmio. La scelta della carta incide anch'essa sul TVI.
  • la tipologia e l'età della stampante utilizzata.


Nell'immagine potete vedere come viene creata la Ecofont omettendo parti della lettera. Alle dimensioni mostrate, ovviamente il risultato non è gradevolissimo, ma ad una normale dimensione dei caratteri è effettivamente molto utile. Naturalmente, i risultati variano a seconda del software e dalla qualità dello schermo. I lavori migliori con Ecofonts si ottengono con OpenOffice, AppleWorks e MS Office, inoltre migliori risultati si ottengono con le stampanti laser.

ecofint

 

L'Ecofont si basa sul Vera Sans, un carattere Open Source, ed è disponibile per Windows, Mac OSX e Linux.
Con l'Ecofont SPRANQ spera di aumentare la consapevolezza ambientale.

Alcuni consigli sono:

  •  Utilizzatori finali: stampare solo quando necessario, usare una stampante moderna ed efficiente e carta riciclata o sbiancata senza cloro.
  • Grafici e designer: utilizzare le moderne tecniche di separazione dei colori al fine di evitare inutili sprechi di inchiostro. Nella scelta della carta, tenere sempre in considerazione l'ambiente.
  • Stampanti (Offset): evitare moderne tecniche laser che rendono inchiostro indivisibile dalla carta. Tenere d'occhio le innovazioni, come l'inchiostro ecologico.
  • Costruttori di stampanti: investire in innovazioni che tengano conto dell'ambiente.

Gratis da scaricare e di libero utilizzo.

 

You have no rights to post comments