Il passaporto

Stampa

Il passaporto ordinario è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica.

Il passaporto viene rilasciato e rinnovato dalle questure e, all'estero, dalle rappresentanze diplomatiche e consolari.

Dal 26 ottobre 2006 viene rilasciato il passaporto elettronico.

 

 

 

Il Rilascio

 

La domanda per il rilascio può essere presentata presso i seguenti uffici del luogo di residenza o di domicilio o di dimora:

 

  • la Questura;
  • l'ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza;
  • la stazione dei Carabinieri;
  • l'ufficio postale;
  • l'ufficio comunale.

 

 

 

La documentazione

 

Alla domanda è necessario allegare:

 

  • un documento di riconoscimento valido;
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti(*);
  • 1 marca per concessioni governative di € 40,29 per passaporto;

 

Dal 1 settembre 2007 si utilizzeranno esclusivamente i contrassegni telematici.

 

  • la ricevuta di pagamento di € 44,66 per il libretto a 32 pagine e di € 45,62 per quello a 48 pagine, al momento non disponibile.

 

 

 

(*)Le foto devono:

-essere recenti (massimo 6 mesi);

-avere una larghezza di 35-40mm;

-inquadrare in primo piano viso e spalle (il viso deve occupare il 70-80% della foto);

-essere a fuoco e nitide;

-essere di alta qualità;

-non avere macchie d'inchiostro o pieghe;

-ritrarre la persona con lo sguardo diretto verso l'obiettivo;

-mostrare il colorito naturale della persona;

-avere un livello ottimale di luminosità e contrasto;

-essere stampate su carta fotografica di qualità e ad alta risoluzione;

 

 

Il versamento va effettuato sul conto corrente n. 67422808 intestato a:

 

Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento del tesoro.

 

La causale è: "importo per il rilascio del passaporto elettronico".

 

Vi consigliamo di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.

 

Se chi richiede il passaporto ha figli minori, anche non conviventi, è necessario che entrambi i genitori firmino, presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione, la dichiarazione di figli minori.

Se l'altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto.

 

 

 

Passaporto per i Religiosi

 

Alla domanda è necessario allegare:

 

  • 2 foto tessera identiche e recenti;
  • un documento di riconoscimento valido;
  • l'attestato rilasciato da superiori dell'ordine religioso, da cui si evince la sede e la durata della missione.

 

 

 

Altri casi

 

Per tutti i casi non contemplati rivolgersi direttamente all'ufficio passaporti della questura.

 

 

 

Rinnovo e proroga

 

Dal 2003 la legge ha elevato a dieci anni la validità del passaporto, eliminando l'obbligo del rinnovo quinquennale.

 

Per chi avesse fatto il passaporto prima di quella data è possibile prorogare la durata fino ad un massimo di 10 anni dalla data del rilascio, presentando la domanda presso i seguenti uffici:

 

  • la Questura;
  • l'ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza;
  • la stazione dei Carabinieri;
  • l'ufficio postale;
  • l'ufficio comunale.

 

 

Per il rinnovo del passaporto è necessario presentare la domanda e il vecchio passaporto.

 

 

 

Duplicato del Passaporto

 

Se il passaporto è stato smarrito, rubato o se le pagine sono esaurite, è possibile richiederne uno nuovo che avrà una validità di dieci anni.

 

Se la domanda viene presentata a seguito di smarrimento o di furto è necessario allegare la relativa denuncia.

 

Se si richiede il nuovo passaporto per deterioramento, è necessario consegnare il vecchio passaporto.

 

La domanda può essere presentata presso la Questura, il Commissariato di Pubblica Sicurezza, i Carabinieri e gli uffici postali.

 

Alla domanda si deve allegare:

 

  • un documento di riconoscimento valido;
  • 2 foto tessera identiche e recenti;
  • l'assenso del coniuge o del convivente se si tratta di figli minori;
  • 1 marca per concessioni governative da € 40,29 (Dal 1 settembre 2007 si utilizzeranno esclusivamente i contrassegni telematici). La marca non è necessaria se il passaporto è stato rilasciato nell'anno in corso;
  • attestazione di versamento di euro 44,66 per il libretto a 32 pagine e di euro 45,62 per quello a 48 pagine (quest'ultimo non ancora distribuito).

 

 

Il versamento va effettuato sul c/c postale n. 67422808 intestato a:

 

Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento del tesoro;

 

la causale è:

"importo per il rilascio del passaporto elettronico".

 

 

 

Per i minori

Il minore può viaggiare:

 

  • fino a 15 anni, con un certificato o estratto di nascita vidimato dal questore (cosiddetto lasciapassare)
  • fino a 16 anni, con l'iscrizione sul passaporto di un genitore o di chi ne fa le veci
  • con il passaporto individuale, che diventa obbligatorio al compimento del 16° anno.

 

 

Il certificato o l'estratto di nascita viene rilasciato dal comune di residenza del minore.

 

Se si viaggia nei paesi dell'Unione Europea è sufficiente che il minore abbia la carta d'identità valida per l'espatrio (anche questa rilasciata dal comune di residenza).

 

Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati o divorziati). Questi devono firmare l'assenso presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione.

In mancanza dell'assenso viene richiesto il nulla osta del giudice tutelare.

 

Se l'altro genitore è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, può allegare una fotocopia del documento firmato in originale e il suo assenso scritto.

 

N.B. I minori di 10 anni che utilizzano il passaporto individuale devono viaggiare con uno dei genitori o con chi ne fa le veci.

 

Diversamente, deve essere riportato il nome della persona o dell'ente cui il minore viene affidato sullo stesso passaporto o in una dichiarazione di accompagno, sottoscritta da chi esercita sul minore la potestà e vistata dagli organi competenti al rilascio del passaporto.