Tutorial Scribus

Stampa

Tutorial

Scribus (versione 1.3.3.9)

 

logo.jpg

 

Scribus è un programma d'impaginazione Open Source multipiattaforma.
Attraverso Scribus si possono realizzare libri, riviste, manifesti, newsletters, brochure e presentazioni in PDF interattive e animate.
Supporta molti dei formati grafici più diffusi, oltre al formato SVG. Altre caratteristiche includono il supporto dei colori CMYK e la gestione dei profili ICC.
Alle immagini si possono applicare alcuni filtri ed effetti senza ricorrere all'uso di software di fotoritocco.
Si può scrivere il testo in un'altra applicazione e poi inserirlo nella cornice.
La possibilità di lavorare con i livelli, gli stili di testo e le curve ne fanno un programma potente e completo, adatto, sia per elaborati destinati al web, che per la stampa professionale.

Prima di installare Scribus, è richiesta l'installazione di Ghostscript, essenzialmente un interprete dei "descrittori di pagina" quali Adobe PostScript e Portable Document Format (PDF).


 

Scaricare dalla sezione Download > Software Open Source > Produttività il file gs860w32.exe

 

Eseguire il file

ghostscript01.jpg

Cliccare su Setup

ghostscript02.jpg

Cliccare su Install

Ad installazione avvenuta, procedere all'installazione di Scribus


 

Scaricare dalla sezione Download > Software Open Source > Produttività il file "scribus-1.3.3.9-win32-install.exe"

 

Eseguire il File

Qui sotto trovate le schermate che il programma visualizza in fase di installazione:

Immagine01.jpg

Immagine02.jpg

Immagine03.jpg

Immagine04.jpg

Immagine05.jpg

Immagine06.jpg

Immagine07.jpg

 

Prima di cominciare a lavorare, impostare le preferenze generali di Scribus nel pannello che si attiva dal menu File>Preferenze:

 

scribus-tutorial01.jpg

 

 

Le preferenze del documento si definiscono nel pannello Impostazioni Documento dal menu File:

 

scribus-tutorial02.jpg

 

La griglia e le linee guida si trovano in Pagina>Gestione Linee Guida

 


 

Come funziona Scribus
Il pannello Proprietà è il cuore di Scribus, tutto quello che viene inserito nella pagina viene controllato da questo pannello (se non lo si visualizza utilizzare Finestre>Proprietà).

scribus-tutorial03.jpg

 

Immagini
Per inserire un'immagine con lo strumento Immagine si disegna un riquadro sulla pagina. Il comando si chiama Carica Immagine e si trova nel menu che si attiva con il tasto destro del mouse:

scribus-tutorial04.jpg

 

Per centrare l'immagine, nella palette Proprietà>Immagini, modificare il valore nelle caselle PosX o PosY.
Notare che la porzione di immagine che esce dalla cornice viene automaticamente tagliata.

scribus-tutorial05.jpg

 

Esempio

scribus-tutorial06.jpg

 

 

note.jpgAttenzione! La cornice determina quale sarà l'ingombro dell'immagine, non le sue dimensioni.

note.jpg
Se non si visualizza l'immagine: selezionare la cornice, click con il tasto destro del mouse, attivare immagine visibile.

note.jpgQuando le immagini sono ad alta definizione o sono pesanti o sono numerose, il software potrebbe rallentare. Dal menu che si attiva con il tasto destro si può selezionare Impostazioni Anteprima>Bassa Risolu­zione oppure, in casi estremi, colorare direttamente la cornice.

 

 

 

Nel menu che si attiva con il tasto destro del mouse c'è Effetti Immagini. Questo interessante pannello permette di applicare alcuni filtri alle immagini senza dover usare un programma di fotoritocco.

scribus-tutorial07.jpg

 

 


 

Colori
I colori da applicare al testo e agli oggetti si trovano nel pannello Proprietà>Colori. Il pulsante con la matita seleziona il riempimento del bordo, il secchiello il riempimento dell'oggetto. Scribus mostra di default un esteso elenco di colori ordinati in un fantasioso ordine alfabetico in inglese. Si può andare in Modifica>Colori per rinominare i colori, verranno automaticamente aggiunti all'elenco dei colori nelle proprietà.

scribus-tutorial08.jpg

 

 

Il pannello sfumatura

scribus-tutorial09.jpg

 

 

Nuovo colore
Per creare un nuovo colore dal menu Modifica aprire la finestra Colori. E' possibile modificare i colori esistenti, crearne di nuovi, eliminare e rinominare. Il tasto Importa permette di importare i colori utilizzati in un altro documento Scribus.

scribus-tutorial10.jpg

 


 

Testo
Selezionando lo strumento Testo disegnare un rettangolo che delimita la zona in cui verrà inserito.

Per scrivere il testo ci sono tre possibilità:

1 - doppio click nel riquadro e cominciare direttamente a scrivere
2 - importare il testo da un file esterno
3 - lanciare l'editor di testo

L'editor di testo è da considerare come un vero e proprio programma di videoscrittura completo: può sembrare in un primo momento laborioso, ma in realtà facilita il compito; invece, scrivere direttamente nella cornice di testo è utile solo in caso di piccole correzioni.

Per lanciare l'editor di testo cliccare l'icona Immagine21.jpg che si trova nella barra degli strumenti oppure nel menu tasto destro del mouse. L'editor si apre anche con la combinazione di tasti Ctrl+Y.

scribus-tutorial11.jpg

note.jpg I caratteri speciali si trovano nel menu Inserisci>Inserisci Carattere

note.jpg Il testo sillabato si trova nel menu Utilità

 

 

 

Le proprietà del testo si possono impostare anche nella palette Proprietà alla voce Testo.

scribus-tutorial12.jpg

 

note.jpg Il tracking è lo spazio tra le parole, il kerning (o crenatura) è lo spazio tra singole lettere.

 


 

Layout
L'impaginazione si fa con le Pagine Mastro, ovvero si disegna lo stile della pagina in un luo­go diverso dal documento vero e proprio. Il concetto è: si disegna lo stile della pagina e poi si inseriscono i contenuti.

 

 

Esempio

Entrare in Pagina Mastro dal menu Modifica per creare il layout della pagina di sinistra.

Scegliere Nuovo e dare un titolo, poi dal menu Pagina aprire la finestra Gestione Linee Gui­da per posizionare sia quelle verticali che quelle orizzontali.

Spuntare l'opzione Blocca. Inserire le forme, le linee, le immagini e i testi che dovranno apparire, per esempio logo, titolo ecc. Creare un nuovo layout speculare per la pagina di destra e chiudere la finestra Pagina Ma­stro per tornare al documento.

 

 

scribus-tutorial13.jpg

 

 

Numero di pagina
Entrare in Pagina Mastro dal menu Modifica. Si decide dove si desidera che appaia il nume­ro di pagina e si crea la solita cornice di testo. Nell'editor andare alla voce Inserisci>Numero Pagina e se necessario formattare. Per tornare al documento chiudere la palette Pagina Mastro. La combinazione di tasti per il numero di pagina si trova nelle preferenze generali alla voce Tasti di Scelta Rapida.

 

 

Applicare un layout
Dal menu Finestre aprire la palette Disposizione Pagine.
In questo pannello sono visualizzate le pagine mastro utilizzabili.
Per applicare un layout ad una pagina basta trascinare il modello sulla pagina.
L'altra possibilità è aprire il menu con il tasto destro del mouse e scegliere Applica Pagina Mastro oppure andare nel menu Pagina>Applica Pagina Mastro.

scribus-tutorial14.jpg

 

note.jpg Attenzione! Quando si aggiunge una nuova pagina, Scribus applica il primo layout in ordine alfabetico.

 

 

 

Testo in colonne
Per suddividere il testo in due o più colonne andare nella finestra Proprietà alla voce Forma.
Accertarsi che non siano attivate le opzioni di disposizione del testo.

scribus-tutorial15.jpg

 

Stili di testo
L'editor degli Stili di Testo si trova nel menu Modifica alla voce Stili Paragrafo. Una volta definito e salvato sarà aggiunto automaticamente nella palette proprietà.

scribus-tutorial16.jpg

 

note.jpg E' possibile anche importare uno stile già definito ed utilizzato in un altro file di Scribus

 

 

 

Applicare lo Stile
Per applicare uno Stile ad un testo si può selezionare direttamente lo stile dalla finestra Proprietà.
Oppure, nell'editor interno, dopo aver selezionato il testo, scegliere quale stile applicare dal menu ad elenco con il tasto destro nella sezione di sinistra.

scribus-tutorial17.jpg

 

 

Testo in cornici separate
Selezionare la cornice che contiene il testo che si vuole far fluire nell'altra cornice, cliccare il pulsante con le due colonne nella barra degli strumenti e selezionare la cornice di destinazio­ne.

scribus-tutorial18.jpg

 

 

note.jpg Se in basso a destra della cornice di testo appare una piccola X, significa che la cornice contiene del testo non visualizzato.

 

 


 

I livelli
Un componente fondamentale nei software di grafica sono i livelli. Si possono paragonare ad una serie di fogli trasparenti sovrapposti, in ciascuno dei quali possono essere inseriti oggetti a piacimento (tracciati, testo, immagini bitmap) che potranno essere gestiti, oltre che singolarmente, anche come insieme, proprio perché appartenenti allo stesso livello. Per operare su di un livello è necessario che questo sia attivo. Per far ciò basta selezionarlo. In Scribus i livelli vengono gestiti dalla finestra Livelli (si apre dal menu Finestra). Quando si crea un nuovo documento, automaticamente viene definito un primo livello su cui iniziare a lavorare.

scribus-tutorial19.jpg

note.jpg E' possibile attivare un solo livello alla volta.

 

 

 

Navigare tra pagine e livelli
Per passare da un livello all'altro oltre che la finestra Livelli si può utilizzare anche il menu della barra di stato. Le frecce nel pannello Proprietà spostano l'ordine dei livelli.

scribus-tutorial20.jpg

 

Nel pannello Proprietà:

scribus-tutorial21.jpg

 

 

 

Nel menu Finestre si trova Schema Documento.
Questo pannello visualizza l'intera struttura della pubblicazione e ciascun elemento contenuto in ogni singola pagina. Visualizza anche le proprietà di ogni elemento e individua automaticamente dove si trova nel documento con un semplice clic.

scribus-tutorial22.jpg

note.jpgTenendo premuta la barra spaziatrice quando si utilizza il puntatore, appare un manina che serve per "trascinare" la pagina, utile quando si lavora con un forte ingrandimento.

 

 


 

Testo e immagini
Per fare in modo che il testo contorni un immagine, nel pannello proprietà selezionare Forma e scegliere l'opzione "Il testo fluisce intorno a".
Accertarsi che l'immagine si sovrapponga al testo e di avere selezionato l'immagine.

 

Esempi

scribus-tutorial23.jpg

 

 

note.jpgPer ottenere il miglior controllo sulle distanze: fare scorrere il testo attorno ad un rettangolo vuoto di dimensioni leggermente maggiori dell'immagine e posizionarlo sotto di essa.

 

 

 

 

Allinea e distribuisci
Per allineare e distribuire gli oggetti, aprire la finestra Allinea dal menu Finestre.

scribus-tutorial24.jpg

 


 

Le forme

scribus-tutorial25.jpg

 

 

 

Il comando Modifica Forma del pannello Proprietà non serve per disegnare, ma per sostituire una forma ad un altra.
La funzione Arrotonda Angoli si applica solo alle figure rettangolari e quadrate.

scribus-tutorial26.jpg

 

 

Testo e forme
Per inserire il testo in una forma particolare bisogna prima convertirla in una Cornice di Te­sto dal menu Elemento.
Fatto questo si può cominciare a scrivere direttamente, importare il testo oppure aprire l'editor.
La distanza del testo dai margini si imposta nel pannello Proprietà>Forma.

scribus-tutorial27.jpg

 

 

Esempio

scribus-tutorial28.jpg

 

 

note.jpg I comandi per convertire in forme si trovano anche nel menu che si attiva con il tasto destro del mouse.

 


 

Tracciati
Gli strumenti per disegnare sono le tre matite nel menu strumenti:

scribus-tutorial29.jpg

 

 

 

Testo su tracciati
Selezionare il testo assieme al tracciato e dal menu Elemento scegliere Unisci Testo al Tracciato. Anche quando il testo è unito al tracciato rimane sempre modificabile e formattabi­le.
Per staccare il testo dal tracciato tornare nel menu Elemento e scegliere Separa il testo dal tracciato.

scribus-tutorial30.jpg

 

 

Per poter lavorare con le curve e con i nodi si utilizza il pannello Nodi che si attiva con un doppio click sulla forma selezionata oppure dal pannello Proprietà>Forma>Modifica Forma.
Quando si lavora in questa modalità non è possibile intervenire sul documento ed è necessa­rio chiudere il pannello Nodi per tornare al documento.

scribus-tutorial31.jpg

 


 

Tabelle
In Scribus una tabella è costituita da cornici di testo singole raggruppate.
Prima si decide quante righe e quante colonne sono necessarie, poi si separa tutto e si elimina quello che non serve.
Per esempio, se si raggruppano 3 celle orizzontali e le si allarga, vengono modificate tutte le celle di quella riga. Se invece si allarga una singola cella, di quella riga viene modificata solo la cella selezionata e non le altre due.

scribus-tutorial32.jpg

 

 

note.jpg Per lavorare con le tabelle è indispensabile l'utilizzo delle linee guida.

note.jpg Per inserire un'immagine in una cella convertire prima la cella in Cornice Immagine.

 

 

 

Biblioteca
La Biblioteca (Finestra>Biblioteca) permette di archiviare gli elementi che si utilizzano più spesso (ad es. logo, immagine, indirizzo ecc.).
Per aggiungere un elemento (di qualsiasi tipo) alla Biblioteca si attiva il menu con il tasto de­stro del mouse e si seleziona Aggiungi alla biblioteca.
Quando si vuole utilizzare un elemento contenuto nella Biblioteca è sufficiente selezionarlo e trascinarlo sulla pagina.

scribus-tutorial33.jpg

 

Scribus e documenti PDF
Con Scribus è possibile creare documenti in pdf specifici per la stampa o per il web, compresi i pdf con form e le presentazioni di slide con effetti.
L'impostazione predefinita è PDF 1.3, che garantisce la maggiore compatibilità, mentre PDF 1.4 è da scegliere se ci sono trasparenze da gestire.

Le 3 opzioni principali sono:

scribus-tutorial34.jpg

 


 

Prima di stampare
Il pulsante con il semaforo apre una finestra di Verifica Preliminare che segnala gli eventuali errori presenti nel documento potrebbero creare problemi in stampa, quali per esempio trasparenze o oggetti fuori dall'area di stampa.

scribus-tutorial35.jpg

 

 

 

Anteprima di stampa
Nell'anteprima di stampa si può ottenere il documento per avere il migliore risultato possibile sulla stampante di sui si dispone.
Le prime due opzioni si possono usare per qualsiasi tipo di stampante, le altre opzioni sono specifiche per la prestampa e permettono di simulare la stampa in CMYK.

scribus-tutorial36.jpg

 

 

note.jpgLa funzione Raggruppa per l'output dal menu file, divide il documento nei suoi componenti: il testo, i font usati e le immagini.

 


 

Formati dei file
I formati predefiniti di Scribus sono .sla e .scd, .sla.gz e scd.gz salvano il file in forma compressa.

 

Esportare file

  • Immagini
    E' possibile esportare tutto il documento, solamente una pagina o intervalli di pagine, in formato PNG o JPG. Il formato EPS salva solamente una pagina alla volta. In formato SVG* è possibile esportare anche il testo oltre che l'intera pagina.
  • Testo
    Il testo si può esportare in formato TXT direttamente dalla pagina con il tasto destro del mouse oppure salvando il testo nell'editor.

L'intero documento o singole pagine possono essere esportati in formati PDF

 

Importare file

  • Immagini
    Scribus riconosce i formati bitmap più comuni quali PNG, TIFF, JPG, EPS, GIF e PSD*, inoltre è possibile importare come immagine anche i file PDF. I formati vettoriali importabili sono SVG* e SXD di OpenOffice Draw.
  • Testo
    I formati di testo da importare in Scribus possono essere TXT e SWX di OpenOffice.

Da OpenOffice si può importare solamente il testo, tabelle e disegni vanno salvati a parte e importati come immagini.

 

Da scegliere con particolare attenzione le opzioni di importazione di un documento da
OpenOffice:

scribus-tutorial37.jpg

 

note.jpg E' possibile importare i testi delle pagine web in HTML o HTM

 

 

*SVG SVG significa Scalable Vector Graphics -Grafica vettoriale scalabile. Questo formato è stato creato dal W3C (World Wide Web Consortium) come formato aperto, quindi libero da di­ritti, per definire uno standard per l'utilizzo della grafica vettoriale in rete.
A differenza della grafica bitmap, che codifica l'immagine come insieme di pixel, quella vetto­riale descrive il proprio contenuto attraverso i vettori, nati dalla combinazione di linee e curve.

La sostanziale differenza con le immagini bitmap consiste:

-nel suo utilizzo

- nel "peso" in Kb delle immagini prodotte, considerevolmente ridotto

- nella possibilità di scalare e ridimensionare le immagini, senza che l'insieme perda qualità (la qualità non dipende dalla risoluzione).

 

PSD è il formato immagini di Adobe Photoshop

SXW è il formato testo di OpenOffice

ODT è l'altro formato di testo di OpenOffice

SXD è il formato immagini vettoriale di OpenOffice Draw

 


 

Suggerimenti

La pagina non è solamente uno spazio bianco da riempire con testi e immagini.
E' una "superficie" dove gli oggetti vengono disposti in armonia con lo spazio, dove il "vuoto" della pagina è un oggetto come gli altri, della stessa importanza.
Una presentazione grafica dovrebbe essere coerente, non affaticare la lettura con font inadatti, troppo piccoli o troppo grandi, troppe parole per colonna o con riquadri e bordi troppo ravvicinati che non lasciano respiro.

Come regola generale quando c'è molto testo è preferibile usare un carattere con le grazie come il Times New Roman, che facilita la lettura, mentre i font bastoni, ad esempio l'Arial, si possono utilizzare per titoli o per richiamare qualcosa. Meglio non abusare della grande varietà di caratteri a disposizione e usare veramente al minimo i caratteri grafici tipo il Comic.
Anche l'uso dei colori dipende dalla "quantità", si possono ottenere pregevoli elaborati impiegando solo 2 o 3 colori.
Riguardo ai colori è necessario ricordare quale stampante si utilizzerà e impostare da subito la palette colori in RGB oppure in quadricromia.

La qualità delle immagini dipende anch'essa da quale stampante si utilizzerà e dagli scopi del prodotto.
Per il web o per un pdf per il web la risoluzione da adottare è 72dpi, per la stampa tipografica 300dpi.

Quando la tipografia richiede un'immagine (foto) per la stampa sarebbe importante fornire la più grande a 300dpi, può essere PNG, JPG , TIFF o EPS.
Vietato fornire il formato GIF: è solo ed esclusivamente per il web.
Il logo dovrebbe essere a tracciati SVG o EPS.
In caso di dubbio, verificate con lo stampatore quale soluzione preferisce e controllate sempre le bozze prima di dare l'ok definitivo per la stampa.

 


 

Scribus
Il sito ufficiale di Scribus: http://www.scribus.net
dove si possono trovare le versioni aggiornate del software e la documentazione.

Trucchi e consigli si trovano più facilmente su: http://wiki.scribus.net/index.php/Main_Page

Revisione della versione originale scritta da Lorena Colme a cura di ReCult